Cover blog

Combattere il Covid-19 con la Lattoferrina

Con il termine delle vacanze estive, l’arrivo di settembre 2020 e la ripresa delle attività e delle scuole, ritorna, se mai si era interrotta, la paura per un nuovo picco di contagi da COVID-19, il virus che ha causato la pandemia tuttora presente in tutto il mondo. In molti parlano di come prevenire un’eventuale nuova ondata, di che misure adottare, e naturalmente a che punto sono arrivate le ricerche per un possibile rimedio.

È per questo che tutta la comunità scientifica ha lavorato senza sosta per cercare di individuare non solo un rimedio ma anche e soprattutto qualcosa che riesca a prevenire l’evolversi terribile della malattia. I risultati cominciano ad essere confortanti e la maggior parte di essi si concentrano su una molecola: la Lattoferrina.

I ricercatori dell’Università La Sapienza e del Policlinico Tor Vergata, hanno pubblicato sulla rivista “International Journal of Molecular Sciences” una review in cui si evidenzia come l’assunzione di Lattoferrina in pazienti contagiati asintomatici o in sintomatici con sintomi non gravi non solo impedisce il peggioramento del quadro clinico ma in alcuni casi rappresenta un valido aiuto per la remissione della malattia e quindi la guarigione in un periodo medio di 12 giorni.

Lattoferrina: cos’è?

La Lattoferrina è una sostanza presente nel latte di tutti i mammiferi (come ad esempio nel latte vaccino), è una proteina con la capacità di legare e trasportare il ferro, ed è la principale riserva di ferro nel latte. Si trova principalmente nel latte materno, in particolar modo nel colostro, nella saliva e nelle lacrime, nelle cellule immunitarie che agiscono da barriera naturale difendendo l’organismo dalle infezioni di funghi, batteri e virus.

Lattoferrina: funzioni

Oltre ad essere la principale riserva di ferro del latte, diversi studi hanno dimostrato con quasi certezza che la  Lattoferrina è utile per la prevenzione e per il trattamento dell’anemia, per la prevenzione delle infezioni e per il trattamento e prevenzione dei sintomi infiammatori.

Nello specifico ha un’azione:

ANTIVIRALE – impedisce al virus di penetrare all’interno delle cellule proteggendo la membrana cellulare, rendendo quindi impossibile la replicazione del virus stesso. Quindi, bloccando la replicazione e l’infezione sul nascere, rappresenta un importante strumento di prevenzione.

BATTERIOSTATICA e BATTERICIDA – la Lattoferrina, legando il ferro disponibile impedisce che questo sia usato dai batteri, bloccando così la loro moltiplicazione. Inoltre, pare che la Lattoferrina abbia un’attività lesiva sulla membrana cellulare di alcune specie batteriche.

RAPPRESENTA UN SOSTEGNO PER L’INTERO SISTEMA IMMUNITARIO – la Lattoferrina sostiene il sistema immunitario sia direttamente, stimolando la crescita dei bifidobatteri e delle cellule natural killer e potenziando l’azione dei neutrofili, sia indirettamente, modulando la produzione di citochine infiammatorie, le molecole responsabili dei sintomi dell’infiammazione.

I risultati

I ricercatori dalle Università Tor Vergata e La Sapienza, partendo dal presupposto che la L attoferrina è un componente dell’immunità innata dei bambini e che questi ultimi siano stati i meno colpiti dalla pandemia di coronavirus, hanno intuito che questa molecola potesse avere un ruolo cruciale non solo nella prevenzione del COVID-19 ma anche nel suo trattamento, e i risultati ottenuti sono stati più che confortanti.

Hanno, infatti, evidenziato come la somministrazione di Lattoferrina favorisca la remissione dei sintomi (senza effetti avversi) dei pazienti positivi, portando ad un tampone negativo dopo 12 giorni di trattamento. Pur non avendo ancora dati certi e inconfutabili per questioni di tempistiche, visti i risultati e le ormai note funzioni antivirali della Lattoferrina si può facilmente intuire la preziosa potenzialità di questa molecola nella lotta contro la pandemia da nuovo coronavirus.

Lattoferrina 200 Immuno

I laboratori di ricerca e sviluppo PromoPharma®, avvalendosi degli studi scientifici di queste autorevoli università italiane, hanno deciso di formulare un nuovo integratore: Lattoferrina 200 Immuno. Il prodotto contiene 200 mg di Lattoferrina, in pratici stick orosolubili, da assumere 1 volta giorno, versando il contenuto dello stick direttamente in bocca.

Quando assumere Lattoferrina 200mg

  • Basse difese immunitarie basse
  • Infezioni batteriche
  • Infezioni virali
  • Anemia da carenza di ferro
  • Disturbi gastrointestinali

Il prodotto è disponibile nelle miglior farmacie, erboristerie e parafarmacie oppure online, qui su XanaStore.it

 

 

Rif. Bibliografici

  • Elena Campione et al. Lactoferrin as Protective Natural Barrier of Respiratory and Intestinal Mucosa against Coronavirus Infection and Inflammation. Int. J. Mol. Sci. 2020, 21, 4903.
  • Sebastien Farnaud et al. Lactoferrin—a multifunctional protein with antimicrobial properties. S. Farnaud, R.W. Evans / Molecular Immunology 40 (2003) 395–405.
  • Havard Jenssen et al. Antimicrobial properties of lactoferrin. H. Jenssen, R.E.W. Hancock / Biochimie 91 (2009) 19e29.
  • Jan M. Steijns et al. Occurrence, structure, biochemical properties and technological characteristics of lactoferrin. British Journal of Nutrition (2000), 84, Suppl. 1, S11±S17.
  • Francesca Berlutti et al. Antiviral Properties of Lactoferrin—A Natural Immunity Molecule. Molecules 2011, 16, 6992-7018
Dimagra: il metodo dimagrante a triplice azione
Naso chiuso? Cause, sintomi e rimedi per respirare meglio!
PROMO
Chiudi Il mio carrello
Chiudi Lista dei desideri
Recently Viewed Close
Chiudi

Chiudi
Navigazione
Categorie